Tifo Granata
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Live la conferenza stampa di Paro: “Sanabria è a disposizione”

Le parole di Matteo Paro, il vice di Juric, alla vigilia dello scontro diretto con la Fiorentina valevole per l’8° posto in programma domani allo stadio Grande Torino alle ore 15

 

Matteo Paro è arrivato nella sala conferenze dello stadio Grande Torino

 

Paro, come sta Juric?

“Ha solo qualche linea di febbre, domani ci sarà”.

 

Paro, qual è la distanza tra Torino e Fiorentina?

“Con loro sono state sempre belle partite, con l’Europa hanno dimostrato di avere continuità e tanti giocatori a disposizione, parecchie soluzioni di uguale livello. Domani sarà difficile nonostante i loro impegni, ma cercheremo di metterli in difficoltà “.

 

Come stanno gli infortunati?

“L’unico indietro è Radonjic, gli altri hanno recuperato tutti. Sanabria compreso. Pellegri già da tempo si allena, non credo sia un problema fare 90’. Per domani abbiamo provato un po’ di soluzioni”.

 

130’ della Fiorentina in Europa quanto incidono?

“La Conference e l’Europa sono le più difficili perché giochi il giovedì, ma la Fiorentina è dall’inizio dell’anno che cambia tanti giocatori. Mi aspetto diversi cambi, con energie normali”.

 

50 punti cosa significano?

“Vogliamo superare la quota dell’anno scorso, lottiamo per raggiungere l’8° posto. Il Toro sta dimostrando una crescita importante in queste ultime giornate. Speriamo di fare una grande partita e battere la Fiorentina. Mettersi nelle condizioni migliori per arrivare ottavi sarebbe importante”.

 

Perché in casa il Toro non gira come in trasferta?

“E’ andata così per diversi motivi. Ma tra Salernitana, Atalanta e Monza la squadra meritava molto di più. Affrontiamo le partite sempre allo stesso modo, ci fa piacere il calore dei nostri tifosi”.

 

Lo stadio pieno quanto sarebbe importante?

“Tanto, sarebbe la spinta in più. Ci teniamo molto, vediamo un gruppo in crescita sia come singoli che come gruppo: ci teniamo particolarmente a fare bene. L’8° posto sarebbe meritato”.

 

Ricci che giocatore può diventare? 

“Sta facendo un percorso importante, all’Empoli faceva il play classico, qua gli chiediamo altre cose. E’ cresciuto tanto dal punto di vista fisico e della massa muscolare, ma la cosa migliore acquisita è la capacità di andare in avanti, di sentire gli spazi e attaccare. Può ancora migliorare tanto. Stiamo continuando a lavorare con lui sotto tutti gli aspetti”.

 

E’ l’ultima chiamata per l’8° posto?

“Domani è uno scontro diretto, molto importante. Se vinci metti un bel mattone per lottare fino al termine”.

 

Il Toro non riesce a vincere le partite sporche: quanti punti sentite che mancano alla classifica granata?

“Bisognerebbe fare conti un po’ complicati, ma se penso all’Atalanta e al Monza, oppure alla Salernitana… Adesso però siamo qui, alla fine le cose si equilibrano”.

 

Seck può essere l’alternativa, o le quotazioni di Pellegri sono in aumento?

“Rappresentano due soluzioni diverse, entrambe valide”.

 

Sanabria può partire dall’inizio?

“Sì, è a disposizione. A Verona ha avuto un risentimento all’adduttore che è rientrato”.

 

 

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Articoli correlati

Ultima chiamata per l'Europa per i granata di Juric che hanno bisogno dei tre punti...
Le parole dell'allenatore granata alla vigilia della sfida con la Fiorentina: "Qua Belotti è stato...
La squadra di Juric è ospite della Roma di De Rossi che cerca una vittoria...
Tifo Granata