Tifo Granata
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Penna in trasferta – Lorenzelli: “Speranze ritrovate per la salvezza. Nzola? Non c’è solo il Toro”

Insieme al collega di calciospezia.it abbiamo analizzato i temi principali della partita di oggi pomeriggio

Un solo punto di vantaggio sulla B a 180 minuti dalla fine: come si sta vivendo questo finale di stagione?
“Si sta vivendo in maniera molto tesa, ma anche con rinnovate speranze dopo la vittoria sul Milan e il pareggio in casa del Lecce che ha lasciato un po’ di rammarico per non aver concretizzato tre occasioni da gol create rispetto ai salentini che hanno invece pensato solo a difendere la porta. I due risultati hanno ridato grande morale alla squadra e alla piazza dopo che la sconfitta di Cremona, nonostante una buona prestazione iniziale, avessero demotivato tutto l’ambiente.”

Cosa non ha funzionato per arrivare a soffrire così tanto?
“Fino a Gennaio lo Spezia andava alla grande e aveva davvero un ottimo margine sulla terzultima che era appunto il Verona con le Aquile che avevano vinto in casa dei gialloblu portandosi a +9 prima della sosta del Mondiale. Da gennaio in poi una serie infinita di infortuni ha condizionato la squadra. Giocatori come Bastoni e Nzola che sono fondamentali sono mancati per due mesi e più in diversi periodi. Holm, rivelazione di questo torneo ed entrato nel mirino di squadre come Juve, Napoli e Inter oltre ad altre formazioni estere, si è infortunato e ha finito anzitempo la stagione già a fine gennaio. A questo vanno aggiunti tanti altri infortuni come quello di Zurkowski rientrato da appena due gare e grande acquisto del mercato di gennaio. Un mercato dove la retroguardia è stata sicuramente indebolita dalla cessione irrinunciabile di Kiwior all’Arsenal per 30 milioni, ma mai adeguatamente sostituito anche se ora Wisniewski si sta comportando bene nella difesa a tre rilanciata da Semplici.”

Quale sarà il futuro di Nzola? Si parla anche tanto di Toro.
“Nzola ha rinnovato fino a giugno 2026 a cifre importanti per lo Spezia. In Via Melara il giocatore è valutato 25 milioni di euro e in caso di salvezza non c’è necessità di venderlo perché lo Spezia la “cassa” l’ha già fatta con Kiwior. In caso di epilogo negativo del campionato partirà sicuramente, ma potrebbe partire comunque anche in caso di salvezza. Su di lui sono moltissime le squadre interessate oltre al Torino come l’Udinese e soprattutto la Fiorentina dove lui andrebbe davvero molto volentieri per ritrovare Italiano, ma in Italia c’è anche la Lazio che ci pensa come “vice” Immobile. Anche all’estero si parla di lui con il West Ham che appare la squadra più interessata.”

Quali sono le possibili scelte di formazione di Semplici?
“Penso che la squadra non si discosterà molto da quella vista in campo con Milan e Lecce. 3-5-2 quindi con il rientro tra i titolari di Amian. Dubbio sul partner offensivo di Nzola, ma alla fine la scelta dovrebbe ricadere ancora su Capitan Gyasi che purtroppo in questa stagione è veramente sottotono. Personalmente spero nel rilancio di Verde: è il giocatore più tecnico e talentuoso della squadra e quello in grado di generare superiorità numerica con una singola giocata o magari azzeccare una conclusione da fuori con il suo magico sinistro.”

Chi è stato la rivelazione del Torino di quest’anno?
“Mi piace tantissimo Vlasic. Però devo dire che il campionato di Sanabria e Ricci è stato importante. Ho apprezzato anche la crescita di un giocatore come Buongiorno.”

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Articoli correlati

Sono partiti i lavori nell'area dove sorgerà il nuovo centro sportivo delle giovanili granata...

Dal Network

Altre notizie

Tifo Granata